Piazza la Pace

Mese della Pace 2020


Vai

Sinodo dei Giovani, Sinodo dei Vescovi, che sta succedendo nella Chiesa? Sebbene si stia parlando di questo tema da un paio di anni, proviamo a fare un po’ di chiarezza e a non dare nulla per scontato.
Cos’è il Sinodo? Il Sinodo dei Vescovi è un'istituzione permanente del Collegio episcopale della Chiesa cattolica. Fu istituito da Papa Paolo VI per rispondere ad un’esigenza manifestata durante il Concilio Vaticano II ed è un'assemblea dei rappresentanti dell'episcopato cattolico che consiglia il Papa nel governo della Chiesa universale. I membri del Sinodo sono vescovi scelti dalle conferenze episcopali nazionali, membri della curia romana, rappresentanti di ordini religiosi, laici esperti ed osservatori.
Quella iniziata il 3 ottobre e che si concluderà il 28, è la XV Assemblea generale ordinaria dal titolo “I Giovani, la Fede e il Discernimento Vocazionale”. Già il termine “Sinodo” suggerisce l’idea di un processo: dal greco “sun” (insieme) e “odos” (cammino, percorso, strada). “Cammino insieme” quindi. Questo percorso è iniziato il l 6 ottobre 2016 con lo scopo di “accompagnare i giovani nel loro cammino esistenziale verso la maturità affinché, attraverso un processo di discernimento, possano scoprire il loro progetto di vita e realizzarlo con gioia, aprendosi all'incontro con Dio e con gli uomini e partecipando attivamente all'edificazione della Chiesa e della società” come ha spiegato Papa Francesco.
Da allora la Chiesa ha continuato a camminare: un documento preparatorio pubblicato il 13 gennaio 2017, un questionario online specifico per tutti i giovani del mondo, il Seminario internazionale sulla condizione dei giovani, celebrato dal 11 al 15 settembre 2017 e la Riunione Pre-sinodale di giovani provenienti da tutto il mondo. L’ultimo in ordine di tempo, prima dell’apertura dell’Assemblea, è l’Instrumentum laboris (strumento di lavoro), del 19 giugno scorso. Un documento di sintesi di tutto il materiale raccolto, a servizio dei Padri sinodali.
Chi partecipa al Sinodo? Vescovi e Cardinali per un totale di 266 padri sinodali di cui 181 eletti dalle varie conferenze episcopali. Tra gli altri partecipano come uditori, anche 34 giovani tra 18 e 29 anni.
Insomma percorso davvero importante in cui la Chiesa, per dirla con le parole di Papa Francesco: «vuole mettersi in ascolto della voce, della sensibilità, della fede e anche dei dubbi e delle critiche dei giovani».
Tommaso Gavi
 

Iniziative Diocesane Giovani

Leggi e Medita

25 Novembre 2020